Ci viene chiesto di crearci un posto nella vita, in armonia con la persona che siamo e quello che chiunque altro si aspetta da noi. Il che non é sempre facile.

Sono le aspettative che ci fregano. Un equilibro costante di pesi. Ma quando ci riusciamo possiamo dirci sereni.

Dovremmo anche  ricordarci però che noi siamo le uniche costanti della nostra vita e i nostri cuori gli unici posti in cui possiamo ritornare. Sempre.

 

13 comments on “Posti.”

  1. Ho pensato sarebbe bello dire: “il mio posto è qui”. Però il mio cervello continua selvatico a frazionare e incasellare a modo suo. Quindi il mio posto è qui, ma ho tante caselle ancora da riempire, dove un posto è anche laggiù o chissà dove, chissà quando, e ne sono felice. Che parti di me sognino per me e propongano, come un pilota automatico.

  2. In queste settimane, ci stiamo preparando a lasciare l?Italia, per iiziare una nuova vita, nel Paese d’origine di mio padre: la Serbia.Andiamo col mio compagno ad investire sulle nostre capacità, con quello che abbiamo: risparmi, tradizioni, sogni e delusioni da trasformare in speranza per il futuro. Ci affidiamo un all’altro! Puntiamo dritto all’obiettivo, accettiamo i consigli di chi ci incoraggia ci tappiamo le orecchie davanti ai pessimisti, non è quello che ci serve adesso. Non avrei immaginato mai di fare un nuovo viaggio con lui, dalla terra da cui mi ha fatto ritornare l’estate scorsa per poter stare insieme. Il luogo che un anno fa, improvvisamente, era diventato stretto e soffocante, ora diventa la nostra nuova casa “sempre e per sempre”. Spesso non è il posto ma sono le persone che ami a farti sentire a casa

    • Cara Sempre e per sempre come non darti ragione. La casa sono le persone che la abitano, le mura non sono niente, sono i sorrisi che accolgono, le braccia che stringono. Andate e vivete quest’esperienza, intanto il luogo siete voi, il resto non ha importanza. Penny

  3. Cara Penny, io credo che rimanere il più possibile fedeli a se stessi sia ciò che ci può dare solidità, stabilità, coscienza di chi siamo. E che in parte anche le aspettative degli altri ne possano trovare orientamento. Forse. “I nostri cuori gli unici posti in cui possiamo ritornare. Sempre.” Assolutamente. Il nostro cuore è da preservare, proteggere, lasciar parlare.. danzare.. giocare.. volare.. Ok, la pianto!!! 😀

Rispondi