Sei anni. Ieri una bambina della mia classe ha chiesto ad un’altra bambina che la stava disturbando con una matita:

“Perchè mi tratti così?”.

Domanda semplice e coraggiosa.

Ps: Lo sapete che pizzico. Lo faccio con me stessa da sempre. Domando.

“Perchè mi tratti così?”

Quante volte non abbiamo il coraggio di chiederlo. Quante?

Buona giornatina.

Penny

2 comments on “Pennypensiero.”

    • Ma noi parliamo e parliamo e scriviamo. Diamo voce a quello che ci disturba e ci turba, che fa tanto bene. Penny

Rispondi