Sono le donne a raccontare. A sputare fuori la verità.

Sono le donne a ricordare.

A difendere. A parlare. Quando il dolore sovrasta.

Sono le donne a tenere insieme.

A sorridere. Nonostante tutto.

A dimenticare e tirare avanti.

A farsi domande e disperarsi finchè non trovano la risposta.

A chiedersi di più.

A cercare di capire.

Ad accontentarsi. Arrovellarsi.

Salire e scendere. Senza sosta.

A non mancare mai.

Sono le donne che rinunciano.

A farne le spese.

Dicono sì.

Sono le donne a prendersi sberle.

Parole addosso. Azioni.

Sono le donne.

Che ogni benedetto giorno.

Provano a volersi bene.

Nelle intercapedini del tempo che resta.

Cercano respiri.

Pause.

Minuti.

E si chiedono chi sono.

Non smettono di farlo.

Mai.

Nemmeno quando sembrano perdute.

Sono le donne.

E la forza che hanno a

Spingere oltre.

Domandare ancora.

Finchè non avranno più voce.

Allora. Non ci saranno più. Non con voi.

Sono le donne che cercano la verità.

Affrontano la paura.

Provano le donne.

A volersi bene.

6 comments on “Pennypensiero. Sono le donne.”

    • E ti voglio bene. Io so solo che chi ti sta vicino. Chi incontra il tuo sguardo. Si becca il tuo sorriso. Ha una fortuna pazzesca.
      Ecco.
      Penny

  1. Se Dio non ci avrebbe creato con tutte queste doti, nel mondo ci sarebbero più disastri di quanti non c’è ne siano già! Oltre le gambe c’è di piùuuuuu😘

    • Sono d’accordo con te. In pieno. E , per fortuna, c’è di più, se dovessi contare sulle mie gambe…Penny.
      Bacetti.

Rispondi