Cerco di me punti di equilibrio. mi tendo nello sforzo di piacerti. di esserti madre e amante

si fa così, dicono, fallo sentire importante

cerco sortilegi d’indipendenza mentre tiri i fili. ti muovi nel mio corpo di cristallo. mi dici, sei mia.

.sono tua.

non ho più niente. tu occupi ogni posto. decidi ogni cosa. tassi il mio cuore e il mio sangue eppure ne hai bisogno, lo fermi per un figlio.

.non uccidermi.

a volte succede. entri dentro di me e mi spezzi in due

forse non lo sai, cerco di essere una cosa sola da sempre

il cuore cola tra le gambe. fa male tutte le volte. costa tutte le volte

lo senti? sussurra parole d’amore per quarant’anni, che costanza.

non farmi pagare la donna che sono.

voci di donne attraverso il vetro sussurrano che non ci riuscirai.

Penny

5 comments on “Tassazioni d’amore.”

    • Io credo denunciando soprusi, anche quelli piccoli, dentro alle nostre case. Gocce che possono scalfire la roccia. Un abbraccio ❤️

Rispondi