Dal “sa stare un passo indietro” al “vienimi dietro, sono elettrica” la strada è breve.

Quando noi donne non sottovalutiamo quel bel discorsetto di Amadeus sul passo indietro e ci indigniamo, se quelle parole le usa chi ha un “potere” pubblico anche se televisivo, è di questo che ci preoccupiamo. Dello sdoganamento del sessismo. Non siete oggetti, dicono. Ma è come oggetti inanimati che ci propongono. Su un palco o … Leggi tutto Dal “sa stare un passo indietro” al “vienimi dietro, sono elettrica” la strada è breve. Read more…