Volevo dirvi che le vostre parole sono balsamo per la mia anima. Mi ritornano in mente e mi spingono a cercare di essere una persona migliore.

Volevo dirvi che in questi pochi giorni di vita del blog mi sono arrivati pensieri e riflessioni, per lo più di persone che scrivono cose di senso. Anche semplicemente dei grazie, che non posso negare mi abbiano fatto piacere.

Volevo dirvi che non so se sia possibile instaurare delle relazioni in questa maniera,  ma qualcosa è successo. Non conosco i vostri volti,  e nemmeno le vostre voci, ma sto imparando a ricordare i vostri nomi. E vi penso. Questo per me è importante.

So che c’è una donna che mi scritto mentre era in macchina ad aspettare i suoi bambini, molto infelice, un’altra che voleva mettersi in contatto con me in privato, un’altra ancora che mi ha letto una mattina seduta sul divano.

Qualcuno ha voluto attaccare un articolo nella sua scuola, nelle camere delle figlie, nelle bacheche dei loro blog. Qualche altro mi ha inviato “doni letterari”. Qualcuno sta dietro le quinte, in silenzio, ma c’è, e lo sento.

In questa storia, poi, ci sono anche gli uomini. Per lo più, presenti e attenti, che contribuiscono a farmi conoscere il loro mondo, questo meraviglioso universo maschile che esiste e di cui, a volte, ci dimentichiamo.

Volevo dirvi che Sosdonna, non è stato scelto. È uscito così, cliccando qualcosa che poi non sono più riuscita a cambiare. E non ci fa onore.

Volevo dirvi che la mia ragazza oggi ha preso il suo primo otto di italiano, ma che la nostra vita ha anche dei quattro. Volevo dirvi che grazie a voi, penso alla sofferenza e alla gentilezza.

Penso alle parole, alla loro importanza. Ai nomi propri di chi mi sta accanto, le colleghe, gli amici, ma anche a chi incontro per caso.

E mi succede che una donna mi aiuti ad uscire da un parcheggio, un bambino mi racconti in un soffio la sua storia di abbandono, e una vecchietta mi sorrida. Mi succede che vedo gli altri con occhi diversi. E quegli occhi, forse sono i vostri, quelli delle parole che mi scrivete e dell’affetto che mi date.

Non so, voglio pensare che questo sia solo l’inizio del nostro viaggio. E come l’esistenza, chissà dove ci porterà. Ma siamo in viaggio e ci siamo insieme. Mi sembra già moltissimo.

Grazie  davvero Penny

18 comments on “Ho una cosa da dirvi.”

  1. Il semplice fatto di avere destato l’ attesa di leggerti è già avere creato legami, fili invisibili che tengono insieme…

  2. 🙂 ..lieta di affacciarmi al tuo blog, grazie al link pubblicato da Antonella (phlomis). Lieta di leggere queste tue parole, che mi fanno capire quanto tu stia mettendo di te in questo spazio di condivisione, e quanto tu senta il valore che possono avere i sentieri che si incontrano anche in questo mondo virtuale, che a volte ci apre a qualcosa di bello e di reale. Ti avviso che mi butterò a capofitto a leggere i tuoi post dal primo all’ultimo, ho bisogno di saperne di più.. 😉
    Lieta di essere anch’io qui. Insieme in viaggio.
    Buen Camino, viandante .. 🙂
    Un sorriso.

    • Grazie. Sai che non ho mai visitato un blog prima di ora? Ho davvero scoperto un mondo. Molte persone in cammino, alla ricerca di ciò che desiderano con la voglia di usare parole. Un po’ mi mancano i volti e la voce, per me sono importanti. Ma ho i nomi e gli scritti. Mi sembra già molto. A presto allora. Penny

      • Per certi versi il fatto che volti e voci non siano tangibili permette di conoscere chi scrive in maniera più diretta e intima, e al tempo stesso di sentirsi liberi di aprirsi e di lasciarsi leggere dentro. E queste son cose che fanno un gran bene. Volti e voci a volte si riescono ad immaginare, ma ti rendi conto che non sono indispensabili, e che quello che conta è già tutto qui. A presto!

      • Ma no, perchè..? 🙂 L’importante è – come ci ricordi tu – vivere la vita vera, che non è questa qui. E allora da questa ciò che verrà sarà qualcosa in più 🙂

  3. Volevo solo dirti, che condivido molto dei tuoi pensieri, che mi piace come rendi tutto armonioso e poetico,che i tuoi articoli spesso sono di grande ispirazione e spunti di riflessione, che spesso mi aiutano a trovare spunti per i miei 🙂 volevo dirti…. GRAZIE PENNY

Rispondi